La cena imbarazzante

I miei suoceri ogni anno organizzano una cena con i loro amici e parenti, per festeggiare l’anniversario di matrimonio. [SEGNALIBRO] è stato acquistato online un mese prime onde evitare intoppi e ritardi, molto corteggiato da mia suocera e sicuramente gradito da mio suocero.

Tutti pronti, ci siamo recati a casa loro con dolci fatti in casa e bottiglie di vino di una certa annata – per la felicità di mio suocero. Tantissimi amici, un catering ben organizzato e la tavola preparata sul terrazzo con vista mare e aria delicata, leggera per non sentire il caldo estivo. Ma la serata non è andata come presupposto, in quanto mio suocero ha iniziato ad inveire contro la moglie per una foto ritrovata all’interno di un cassetto: questa foto ritraeva mia suocera mentre abbracciava il buon vecchio Michele – morto da tre mesi – felice e sorridente. Secondo il marito e le malelingue presenti alla serata, Michele era l’amante di mia suocera e lo è stato sino a quando non è passato a miglior vita e, sempre secondo mio suocero, quella poteva essere la sera giusta per dire la verità.

Mia suocera è scappata dal terrazzo, prendendo le chiavi della macchina e andando a fare un giro non si sa dove – mentre mio suocero si è seduto a tavola per cenare in tranquillità ed assaggiare il vino da noi regalato. Dopo due ore di attesa, mia suocera è tornata a casa e si è unita all’allegra ed imbarazzata tavolata, raccontando finalmente di Michele e confermando la sua storia d’amore con lui. L’espressione di mio marito è cambiata a tal punto che sono stata io – questa volta – a prendere le chiavi della macchina e tornare a casa, prima che capitasse l’inevitabile: mio marito non ha parlato per tutto il tragitto – in casa e nemmeno di notte, evidentemente sconvolto dalla scoperta.

Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *